Home sweet home

Home sweet home

lunedì 27 febbraio 2012

IL BUE E L'ASINO

La storia del bue che da del cornuto all'asino la sappiamo tutti , quello di cui non tutti sono a conoscenza è la tragedia che si è consumata domenica 26 marzo 2012.
Nella mia famiglia si racconta che io sia sadica, anche un poco masochista , in questo caso parlo di una storia di puro sadismo non propriamente mio , ma tipico della mia famiglia d'origine.
Ieri mattina l'infanta mi accoglie dicendomi che vuole che le tolga il canino che da tanto tempo ormai le dondola, un'occasione ghiotta che non potevo farmi sfuggire.
Il primo tentativo è stato quello di strapparlo con un filo , ma la cavia già scalpitava per sottrarsi, aveva già capito che la faccenda stava prendendo una brutta piega.
Il secondo approccio era di tipo più scientifico/medico: prendi un fazzoletto e con due dita ruota il dente , semplicemente togliendolo come un tappo di bottiglia, peccato ne sia rimasto attaccato un piccolo pezzo  perchè la paziente è fuggita dalle mie grinfie.
A quel punto non potevo continuare , avevo ormai perso la faccia come Dottoressa, al mio posto è quindi subentrata su mio suggerimento la sorella numero 5, ex assistente alla poltrona per decenni , quindi grande esperta .
Il suo intervento prevedeva il colpo di grazia: con il fazzoletto doveva semplicemente togliere il dente penzolante, ma qui il diavolo ci ha messo la coda!
Con una  mossa molto veloce ha coperto la parte interessata, preso con le dita e ruotato con tutta la forza di cui era capace, peccato che abbia sbagliato dente ed è partito così un bellissimo premolare dondolante da qualche giorno!
Povera infanta, metre lei piangeva noi si rideva come dei pazzi , ma non del suo dolore , del fatto in sè!
In sintesi la faccenda ci/mi è costata ben 20 euro di fatina dei denti , mi sembra un buon compromesso.
E il canino? E' li che dondola ! 

0 commenti:

Posta un commento