Home sweet home

Home sweet home

giovedì 5 giugno 2014

CHE FARE?

Domenica ho fatto la C/D Run con una leggerezza di spirito che nessuno può immaginare: ero felicemente e serenamente una dei 4.500 pazzi che ha fatto la gara! La partenza è stata come da copione, incontri quello che dice che non ce la fa, quello che dice che non è allenato e intanto si imbottisce di carboidrati e bustine per arrivare fino alla fine senza problemi... e in tutto questo casino mi ci metto io con l'entusiasmo che mi caricava per la bellissima giornata di sole. Ero felice di fare questa gara in compagnia dei miei amichetti di squadra, anche se ne ho visti 5 su 30! Alle 9.30 siamo partiti con un grande entusiasmo, subito mi son resa conto che la ragazza con cui ero non ce l'avrebbe fatta da sola, così mi son detta " tu non sei un pezzo di merda, dopo averla fatta ormai per 3 volte ti puoi concedere il lusso di farla solo per aiutare chi oggi non ne ha!" ,così me la son messa via e ho deciso di fare da cane guida. Ho messo in pratica tutte le mie sapienti arti di distrazione, ho parlato del panorama, del clima e della gioia di vivere che si prova in quei momenti...insomma devo esser stata abbastanza convincente perchè ce l'abbiamo fatta in tre ore esatte, o poco meno! All'arrivo mi voleva mollare , così l'ho presa per mano e abbiamo tagliato il traguardo assieme con una gioia e voglia di piangere che raramente mi è capitata, insomma tutto questo per dire che è stato veramente un momento bello, forse non l'ho mai vissuto così intensamente! Adesso sono scarica, senza obbiettivi, senza uno scopo! Proprio oggi un'amica mi ha girato il link di una gara bellissima ad inizio agosto in Cadore, ma non oso iscrivermi, diciamo che sto cullando l'idea... chissà! Sabato si riparte con un giretto attorno alle mura , tanto per ricordare alle mie gambe che sono nate per correre! Per inciso vorrei dire che: "non ho la scimmia della corsa, è la corsa che ha la scimmia per me".

0 commenti:

Posta un commento